Cross-Linking

Cross-Linking

Per cornee affette da cheratocono nella fase iniziale, quando ancora la situazione visiva non è gravemente compromessa, è possibile eseguire una nuova terapia laser-farmacologica denominata cross-linking.
Viene depositata sulla superficie dell'occhio una sostanza denominata Riboflavina. La successiva esposizione a raggi UVA (370nm), emessi da un particolare apparecchio, attiva i radicali liberi di ossigeno che inducono una variazione nella struttura del collageno. Questa modifica porta ad un rinforzo della struttura corneale, impedendone nel tempo un'ulteriore deformazione. La terapia è utile per impedire aggravamenti del quadro clinico.

La PRIMA FASE, denominata imbibizione, può essere eseguita con due diverse metodologie:
- metodo classico: prevede la rimozione dell'epitelio corneale con l’ausilio di un particolare strumento mini-invasivo per microchirurgia. La Riboflavina, una volta depositata sulla cornea, viene assorbita. Vengono applicate delle lenti a contatto.
- metodo con laser a femtosecondi: utilizzando il laser a femtosecondi, si evita la rimozione dell'epitelio prima della somministrazione della Riboflavina.

La SECONDA FASE, denominata attivazione, prevede che la Riboflavina venga irradiata mediante luce ultravioletta a bassa intensità (UVA).

Nel caso di intervento con il metodo classico, il paziente potrà avvertire un dolore moderato che potrà protrarsi per 1-2 giorni. Dopo il terzo giorno, si procederà alla rimozione delle lenti a contatto.
Nel caso di intervento con il laser a femtosecondi, l'esito postoperatoria sarà del tutto privo di dolori e non sarà necessario applicare delle lenti a contatto.

Day Hospital Borgo Wührer

  • Borgo Pietro Wührer, 129 - 25123 - Brescia
    Tel. 030 360132 - Fax 030 3361813

Studio Oculistico Associato

  • Viale Ettore Andreis, 74 - 25015 - Desenzano d/G
    Tel. 030 9912844
Italiano
English