Intervento

È una procedura ambulatoriale: attualmente richiede circa cinque minuti, il paziente rimane sveglio per tutta la durata dell’intervento.
Si tratta di una procedura rapida, ma non per questo bisogna pensare che sia alla portata di tutti gli operatori: anzi, come sovente accade, le procedure sono tanto più sofisticate e rapide quanto chi le utilizza è adeguatamente preparato. Ecco perché è importante affidarsi ad un operatore qualificato.

Ricordiamoci di farci accompagnare da un parente o amico, così non dovremo guidare per tornare a casa e avremo una preoccupazione in meno.

La maggior parte delle persone non sente alcun dolore durante la LASIK. Il nostro occhio è dapprima anestetizzato con alcune gocce di collirio, poi veniamo messi in posizione supina sulla poltrona dell’oculista e sopra la nostra testa si trova l’apparecchio laser. L’operazione è effettuata su un occhio per volta. All’occhio da trattare è posizionato un divaricatore che mantiene le nostre palpebre aperte, mentre un anello aspiratore mantiene l’occhio sotto pressione, cosa molto importante per permettere al chirurgo di creare il flap (lembo) corneale.

Il chirurgo con uno speciale marker a inchiostro (tipo pennarello) segna dei punti sulla cornea prima di eseguire il lembo. Il flap (o lembo) viene creato con l’uso del microcheratomo oppure con il laser: ciò dipende dalle preferenze dell’operatore. Durante la realizzazione del lembo, che avviene molto rapidamente, non crediate di vedere il “taglio” o il lembo appena realizzato: stiamo parlando di uno spessore davvero piccolo e tutta la procedura risulterà invisibile al nostro occhio.
L’oculista con il computer regola poi il laser per adattarlo alle nostre necessità. Ci chiederà di fissare una luce per un breve periodo di tempo durante il quale osserverà il nostro occhio con il microscopio mentre il laser invia i suoi impulsi sulla nostra cornea. In questo modo il laser modifica la forma della cornea in maniera indolore.

Dopo l'intervento

Come detto in precedenza, subito dopo l’intervento il nostro medico ci farà riposare un poco prima di lasciare lo studio e andare a casa (e in questo caso ci facciamo accompagnare a casa da qualcuno per non doverci preoccupare della guida). Una volta a casa ci rilasseremo e riposeremo per alcune ore.

Molte persone riprendono il lavoro il giorno successivo, ma alcuni medici preferiscono dare al paziente un paio di giorni di riposo. È importante evitare sforzi eccessivi e attività fisiche impegnative per non traumatizzare inutilmente l’occhio e ritardarne la guarigione.

Grazie alla chirurgia rifrattiva LASIK la maggior parte delle persone ha un miglioramento della vista pressoché immediato, anche se in alcuni casi è possibile che avvenga un recupero graduale della vista che può richiedere giorni o anche settimane.

Day Hospital Borgo Wührer

  • Borgo Pietro Wührer, 129 - 25123 - Brescia
    Tel. 030 360132 - Fax 030 3361813

Studio Oculistico Associato

  • Viale Ettore Andreis, 74 - 25015 - Desenzano d/G
    Tel. 030 9912844
Italiano
English