FAQ

Esiste una soluzione meno invasiva del trapianto corneale?

Il trapianto corneale è l'unica soluzione quando ci troviamo di fronte ad un cheratocono estremamente avanzato. Nella fase iniziale o comunque quando ancora la situazione visiva non è gravemente compromessa, oggi è possibile eseguire una nuova terapia laser-farmacologica chiamata cross-linking. Tale terapia abbina l'utilizzo di una sostanza (riboflavina) che viene depositata sulla superficie dell'occhio e dopo circa 30 minuti viene illuminata con un laser che ne modifica la struttura. Questa modifica che avviene all'interno della cornea porta ad un rinforzo della struttura corneale, impedendone nel tempo un'ulteriore deformazione.

La terapia con cross-link può eliminare l'astigmatismo determinato dal cheratocono?

Il cross-link ha come obiettivo di fermare l'evoluzione del cheratocono. Assistiamo comunque in molti casi ad una riduzione e regolarizzazione dell'astigmatismo.

Porterò ancora gli occhiali dopo la terapia?

Normalmente la riduzione dell'astigmatismo non è tale da eliminare in maniera completa la necessità dell'uso degli occhiali, comunque sussiste la possibilità di correggere il difetto con lenti corneali. Infatti con la terapia del cross-link la tollerabilità all'uso di queste lenti è decisamente migliorata.

La terapia del cross-link è dolorosa?

Nel caso dell'esecuzione di questa tecnica, utilizzando il laser a femtosecondi, il decorso operatorio è del tutto privo di disagio.
Nel caso della tecnica classica in cui viene rimosso l'epitelio corneale prima della somministrazione di riboflavina non vi sarà dolore durante l'intervento. Per i successivi 2-3 giorni, sarà presente una sensazione di fastidio e fotofobia, legati ai tempi di riparazione dell'epitelio corneale.

Quando mi potrò rendere conto del successo della terapia?

L'effetto della terapia mediante cross-link non è immediato ma inizia a manifestarsi dai 2 ai 3 mesi successivi all'esecuzione della procedura.

Nel caso di insuccesso parziale, potrei peggiorare la mia attuale capacità visiva?

Assolutamente no. Il quadro rimarrebbe invariato o solo lievemente migliorato.

È possibile ripetere la procedura per perfezionare i risultati?

Sì, senza alcuna problematica.

Nel caso in cui il cheratocono dovesse peggiorare, con il cross-linking ho pregiudicato la possibilità di eseguire un trapianto corneale?

No, non ci sono controindicazioni. In un occhio precedentemente sottoposto a cross-link, può essere in seguito eseguito il trapianto corneale senza che i rischi aumentino.

top ↑

Day Hospital Borgo Wührer

  • Borgo Pietro Wührer, 129 - 25123 - Brescia
    Tel. 030 360132 - Fax 030 3361813

Studio Oculistico Associato

  • Viale Ettore Andreis, 74 - 25015 - Desenzano d/G
    Tel. 030 9912844
Italiano
English